CNR - IIA

Ricerca e sviluppo di metodologie e tecnologie innovative per i dati multi-disciplinare e l’interoperabilità e condivisione delle informazioni. In particolare per consentire la scienza del sistema Terra e affrontare le sfide poste dai cambiamenti globali. I principali temi di ricerca della nostra divisione di Firenze includono ma non sono limitati a quanto segue:

  • Anticipo dei sistemi informativi di osservazione della Terra -sia in situ e telerilevamento;

  • Sviluppare tecnologie innovative di intermediazione e di intermediazione per integrare norme e ridurre le attuali barriere di ingresso per l’interoperabilità e la condivisione dei dati;

  • Sviluppare modelli di dati efficaci per quanto riguarda gli aspetti spazio-temporali, nonché la loro accessibilità e l’interoperabilità; – Sviluppare veloce cyber-infrastruttura per la gestione dei Big Data;

  • Incertezza Indirizzo e qualità sfide derivanti dai dati e servizi web concatenamento;

  • Applicare finale Information Technology ai domini Scienza della terra per consentire la ricerca di integrazione, condivisione delle risorse, l’interoperabilità multidisciplinare, e il supporto responsabili politici;

  • Affrontare le sfide politiche e condivisione dei dati; Per quanto riguarda questi temi sono interessati, l’UOS ha guadagnato una reputazione internazionale nel quadro di due importanti iniziative:

  • La Direttiva INSPIRE europea;

  • Il Global Earth Observation System of sistema programma lanciato dal G8 e gestito da GEO (Group on Earth Observation).

In questo quadro la sede secondaria ha svolto un ruolo importante in diversi progetti finanziati dalla Commissione Europea, come ad esempio: EuroGEOSS, GeoViQua, e EGIDA.

Politecnico di Milano

Politecnico di Milano is a scientific-technological university which trains engineers, architects and industrial designers. Research has always been linked to didactics and is a priority commitment which has allowed Politecnico di Milano to achieve high quality results both at international and national level.

 

Founded in 1863 as technical institute, POLIMI now ranks as the 1st technical university in Italy (QS World University Rankings, 2014). 

 

Research work in ENERGIC OD will be carried out by Department of Architecture, Built environment and Constructions (ABC) and GICARUS Lab in particular.

Please reload

Regione del Veneto

 Il Veneto è Regione autonoma, in armonia con la Costituzione della Repubblica e con i principi dell’ordinamento dell’Unione europea. 

L’autonomia della Regione si esprime nell’esercizio della potestà legislativa, regolamentare e amministrativa e nella piena attuazione della autonomia finanziaria riconosciuta dalla Costituzione. 

Le attività proprie della Regione sono:

  • legiferare: la regione disciplina, con leggi e regolamenti efficaci nell’ambito del proprio territorio, le materie che la Costituzione assegna alla sua competenza.

  • governare: la regione governa il proprio territorio esercitando le funzioni amministrative direttamente, attraverso le proprie strutture, o con la collaborazione e l’iniziativa dei cittadini singoli o associati in formazioni sociali, ovvero conferendo tali funzioni in tutto o in parte agli enti locali.

  • Per il conseguimento delle sue finalità la regione si dà degli obiettivi e determina le risorse per raggiungerli attraverso la programmazione. Lo strumento principale di programmazione è il Programma Regionale di Sviluppo nel quale sono delineate le linee fondamentali e gli obiettivi di lungo periodo dell’azione regionale.

All’interno della Regione è presente un unità organizzativa che si occupa di SDI e Cartograpy; il suo compito è il costante e continuo aggiornamento dei dati territoriali e dei prodotti cartografici (Carta Tecnica Regionale, DB Topografico, carte tematiche, monografie dei vertici trigonometrici e capisaldi di livellazione, modelli digitali del terreno, foto aeree e ortofoto, dati satellitari), e la loro distribuzione ai cittadini e alle imprese  attraverso l’infrastruttura dati territoriali. Tutti i dati e i servizi rispondendo ai requisiti di accessibilità, fruibilità e interoperabilità dei dati e delle informazioni, conformemente alle disposizioni statali (Codice dell’Amministrazione Digitale) e comunitarie (Direttiva europea INSPIRE).

Please reload

English version